Free Textbooks Ciascuno per sé: Vivere senza welfare (I grilli)Author Edoardo Narduzzi – Carcier.co

Grazie alla diffusione delle tecnologie, alla maggiore disponibilit di tempo, alla ricchezza prodotta e accumulata con lo sviluppo economico, alla rete globale, le ragioni che avevano favorito la nascita del welfare state cos come lo abbiamo conosciuto sono venute meno Oggi individui e gruppi di interessi hanno il medesimo obiettivo uno Stato leggero Siamo di fronte a uno scenario sociale che lautore definisce con un neologismo Olib Una societ fatta da oligarchie e trib che mette insieme i due poli estremi della globalizzazione contemporanea, dove si imparer a vivere senza welfare e nella quale ciascuno far per s E in questo contesto la classe della massa, allinterno della quale sempre pi conta limponente ammontare di patrimonio individuale, si organizzer sfruttando le opportunit offerte dai network per formare nuove trib di interessi In questo provocatorio pamphlet Edoardo Narduzzi delinea un panorama in forte trasformazione stiamo vivendo in una societ nata dalla caduta del muro di Wall Street dove tutto si rinnova, anche la politica


1 thoughts on “Ciascuno per sé: Vivere senza welfare (I grilli)

  1. lionel lionel says:

    Vivere senza welfare lascia intuire che nel libro ci siano delle potenziali soluzioni alle restrizioni di carattere sociale che si verificheranno nei prossimi anni, invece una sorta di riassunto delle pubblicazioni del Sole 24 ore, si d per scontato che negli USA la sanit sia migliore perch ufficialmente costa di pi e che quello sia il meglio che possa aspettarci